Le restrizioni Covid stan limitando un po tutti, ma c’è sempre voglia e bisogno di prendere un po’ di aria. Oggi vi voglio parlare della Paticceria-Bistrot Sal De Riso a Minori. Un paio di domeniche fa, dopo essere stati a Sorrento per una passeggiata, (Abbiamo trovato chiuso causa covid anche il parco con le giostrine in centro) e aver mangiato la solita focaccia con prosciutto crudo dalla Pizzeria Franco  decidiamo di andare a Minori, pur se ciò è significato farci tutta la costiera amalfitana e quindi un bel po’ di curve, con l’idea di andarci a mangiare un dolce alla rinomata pasticceria. Bè che dire…In primis ad oggi ci sono due Pasticcerie a Minori che portano lo stesso nome a pochissima distanza…Siamo entrati in entrambi e incuriositi abbiamo cercato in rete le differenze.

Da una parte, a Piazza Ettore e Gaetano Cantilena, 1, vi è il locale storico, di proprietà del fratello del rinomato De Riso, Alessandro De Riso..e poi a soli 100 metri vi è la Pasticceria-Bistrot di 250 metri quadrati, di Salvatore De Riso (Sal de Riso), precisamente a a Via Roma n.80

Be sembrerebbe che vi è un litigio tra fratelli all’origine della presenza dei due locali recanti lo stesso cognome a così poca distanza..queste cose mi fan sempre tanta tristezza!!!!

Noi ci siamo seduti alla Paticceria-Bistroti di Sal De Riso, che al momento è l’unico locale in cui vengono serviti i famosi dolci De Riso, anche perché, devo purtroppo dirlo, sia come scelta.. che come presentazione nella vetrina era tutt’ altro livello.

Il locale è bello, con una vasta scelta di dolci dalla faccia appetitosi, però sinceramente seppur in linea con il posto e il nome,  trovo eccessivo il supplemento di 2 euro a dolce se seduti al tavolo, quindi prezzo per la maggiore dei dolci è 5 euro, 7 euro consumato ai tavolini.

Da segnalare come nota positiva che, periodo attuale quindi di emergenza covid, i camerieri spruzzano un disinfettante sul tavolo ogni volta che dei clienti vanno via.